Re Azione

 ReAzione

“Accendere una candela è un gesto di speranza, una preghiera, un gesto sacro che si fa laica speranza di un nuovo futuro per la ricerca culturale in un Paese come l’Italia che abolisce l’insegnamento della Storia dell’Arte nelle scuole. Con spirito resistente, una vecchia fabbrica di candele diviene fabbrica di speranze culturali puntando sulle più recenti ricerche artistiche che vedono corpo, identità e nuove tecnologie interagire intimamente nella definizione di nuove modalità espressive.

Ricerche che si dimostrano particolarmente sensibili agli aspetti etici dell’essere artista. Ancora una volta spetta alla sensibilità artistica evidenziare come questioni mai risolte legate ai diritti civili, al diritto all’autodeterminazione del soggetto e dei popoli, siano tornate di attualità a causa dell’involuzione illiberale in diverse parti del mondo e alla negazione di risorse per la cultura nei paesi evoluti.

Negare la cultura è negare il diritto all’autodeterminazione del proprio immaginario, è negare l’esistenza di forme d’arte possibili, è negare la capacità di inventare mondi o ipotesi alternative alle scelte del mercato. Consapevoli e sensibili al grande pericolo di ottusa omologazione implicito in questo meccanismo, gli artisti contemporanei provenienti dalle più disparate discipline – dalle arti visive, dal teatro, dalla danza, dalla fotografia, dalla musica – convergono verso nuovi piani di interazione, nuovi interstizi interdisciplinari ibridando i linguaggi e i mezzi integrandoli con il più grande simbolo di una rinnovata voglia di partecipazione diretta: il corpo.

Partecipare all’azione artistica è un sincero offrirsi, quasi sacrificale. Agendo in prima persona l’artista assume su di sé la responsabilità etica dell’opera, e l’azione si trasforma nel simbolo sintomatico di una sofferenza condivisa. L’iniziativa del gruppo performativo Con.Tatto (Francesca Leoni, Davide Mastrangelo) è già di per sé un gesto simbolico: la riattivazione di una fabbrica di luminose speranze. “

Piero Deggiovanni

 

A3 REAZIONE FLYER REAZIONE RETRO

re1

re2

re3

re4